Bruce “il porcello fortunato”

Stavo appena tirando a malapena un sospiro di sollievo dopo la corsa all’abbigliamento invernale, quando sono stata colpita dal destino di un maiale su FB. Gli animali (da fattoria) mi stanno particolarmente a cuore e come vegana non posso sopportare il maltrattamento degli animali. Non riuscivo a dormire bene e la foto postata da una animalista che conoscevo mi è rimasta impressa nella mente. Come spinta da un istinto, le ho scritto privatamente e le ho chiesto quanto tempo rimaneva prima del trasporto al macello di quegli animali e anche du quel maiale che giaceva paurosamente sulla griglia e che non poteva più muoversi (questo succede in Svizzera!). Era così grasso che non poteva più stare in piedi. L’addetto alla protezione degli animali ha detto: “Stasera saranno tutti portati via”. Ho chiesto il prezzo di acquisto e ho trasferito immediatamente l’importo. Fortunatamente, ha potuto informare l’allevatore che il maiale grasso (e altri due che sono stati salvati da altri amici) sarebbero stati risparmiati dal macello. Mi addolora pensare che tutti gli altri maiali siano stati mangiati o addirittura buttati via in salsicce e fette di carne molto tempo fa, visto che la nostra società butta via un sacco di carne, proprio “così”.
Ma Bruce e altri due maiali sono stati veramente fortunati e sono arrivati in una nuova casa molto grande e meravigliosa, che è stato trovata dall’attivista per i diritti degli animali che conosco

Bruce Babe e Nala nella felicità! Dall’inferno alla terra promessa della “libertà”. Il 06.12.2020 era arrivato il momento e l’allevatore di maiali ha guidato le tre anime riscattate verso il Vallese. Una volta arrivati lì, Bruce, Babe e Nala si sono semplicemente riposati

Il mio grande incontro con Bruce fu per il mio 40° compleanno e per l’inizio della mia associazione. La giornata è stata fantastica!

Il mio compleanno da Bruce! Le immagini parlano da sole e spero che vi incoraggino a scegliere la VEGAN WAY, o vi motivino a integrare consapevolmente il cibo vegano nella vostra vita quotidiana. un saluto particolare a Tanja Wagner, che si dedica con amore agli animali da fattoria